Aperitivo senza cellulare

aperitivo senza telefono.jpg

Quante volte ti è capitato di trovarti ad un tavolo in compagnia e qualcuno inizia a tirare fuori il proprio telefono e perdersi nei meandri dei social, link vari e conversazioni whatsapp? 

Lo smartphone è uno strumento fondamentale delle nostre vite ma è altrettanto fondamentale capire quando se ne può fare a meno e godersi la compagnia delle persone che si hanno intorno. 

Per questo Smart Break propone l'Aperitivo senza telefono ai locali che desiderano lanciare una provocazione ai propri clienti.

Case history: Milano

Il 12, 19 e 26 settembre 2018 a Milano oltre 20 locali hanno aderito all’iniziativa proponendo ai loro clienti di trascorrere il momento dell’aperitivo senza telefono.

Locali aderenti

Rassegna stampa

Cos’è l'aperitivo senza cellulare? 

Si tratta di un momento conviviale in un locale pubblico, in cui le persone vengono invitate a stare senza smartphone. La modalità non è quella del divieto di utilizzo dei propri device ma piuttosto una proposta, che i clienti possono cogliere.

Puntiamo a lanciare un messaggio di autoregolazione che poi le persone possano portarti anche a casa, per questo non si tratta di una regola ferrea.

Come può un locale aderire

Tre soluzioni differenti per organizzare un aperitivo senza cellulare nel tuo locale.

cestino porta cellulare aperitivo .jpg

Materiale base

Flyer, locandine, spille e 1 cestino porta cellulare da esporre con l’invito ai clienti di disconnettersi.

quiz aperitivo senza cellulare .jpg

Materiale plus

Cestini porta cellulare per ogni tavolo e quiz cartaceo “Quanto ne sai di smartphone?” da lasciare ai clienti.

quiz interattivo aperitivo senza cellulare.jpg

Interactive night

Gestione della serata da parte del nostro personale con quiz interattivo oppure speech divulgativo.

Nome *
Nome

COSA DICE CHI SI PRENDE UNA PAUSA DALLO SMARTPHONE

"Faccio spesso queste esperienze. Non sono una grande amante dei social, di internet e robe simili. Purtroppo viviamo un un'epoca in cui se non hai almeno un cellulare in mano non puoi fare nulla e sono costretta ad usare smartphone e pc più di quanto vorrei. Mi piace molto la vostra iniziativa, sopratutto la trovo utile per disintossicarsi da una dipendenza sempre più forte e si riscopre il piacere di guardarsi intorno, di dialogare con le persone e rendersi conto che la vita va vissuta nel reale e non nel virtuale". Elisabetta Curti, nutrizionista

"Avere uno smartphone mi semplifica la vita però prendersi una pausa una volta ogni tanto penso che faccia bene" Benedetto Garfagnoli, vigile del fuoco.

"Sono stata senza campo un giorno, ero in montagna e sono stata benissimo! Nel momento in cui a riacceso il telefono avevo una marea di notifiche...che ansia mi è venuta nel pensare di doverle vedere tutte!" Valeria Guaragno, designer.

Eventimonica bormetti