Che effetto ha rispondere alle mail mentre siamo in vacanza?

Siamo sempre connessi, anche in vacanza. E di conseguenza tra una notifica social e un messaggio WhatsApp sotto l'ombrellone in un attimo rischiamo di trovarci a controllare le email. Si tratta di una tendenza abbastanza comune e che ben descrive la velocità in cui ci stiamo immergendo in questo periodo storico.


Il tempo di risposta ad una mail si abbassa sempre di più e quindi diventiamo sempre meno tolleranti ad attendere un riscontro dall'altro. In tutto questo però dobbiamo anche fare i conti con il bisogno che noi esseri umani abbiamo di riposare, staccare e ricaricarci lontano dagli stimoli cui siamo sottoposti durante tutto l'anno.


Potrebbe interessarti anche dalla vacanza all'azienda: gestire l'iperconnessione


Il valore dell'otium era già ben noto agli antichi greci, l'uomo moderno poi ha preso un'altra direzione. Oggi però ci sono evidenze di quanto lo spazio del riposo sia sano e necessario non solo per il proprio benessere ma anche per la propria produttività lavorativa.


L'Harvard Business Review spiega che lavorare nei momenti che dovrebbero essere liberi diminuisce la motivazione intrinseca delle persone.

Cos'è la motivazione intrinseca? È la spinta interiore che ci porta a fare qualcosa per il gusto di farlo e non perché siamo obbligati o qualcuno ci stimola a farlo. Le persone quindi lavorano più efficacemente quando sono motivate intrinsecamente. Lavorare in vacanza mina questa dimensione perché porta le persone ad un conflitto interno tra il piacere del tempo libero e il dovere del lavoro.


Potrebbe interessarti anche Creatività nell'era digitale


A questo come possiamo trovare il giusto equilibrio? Ci sono due strategie che possiamo mettere in atto, a seconda della posizione che ricopriamo e della circostanza in cui ci troviamo.

1) Se gestiamo un team di persone consideriamo l'importanza di dover preservare la loro motivazione intrinseca e quindi proteggiamo i momenti di vacanza dei nostri collaboratori evitando di fargli pensare al lavoro quando sono al mare.

2) Se invece siamo in una condizione in cui non possiamo proprio evitare di rispondere alle mail nel tempo libero, almeno cerchiamo di riformulare mentalmente questa attività individuando la motivazione che ci spinge a rimanere connessi anche in quel momento.


In ogni caso, colgo l'occasione per augurare delle buone vacanze a tutti i lettori.

Smart Break

di Monica Bormetti
Via Pasteur 4, 20127 
Milano
info@smartbreak.it
349 097 097 9

  • Bianco LinkedIn Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco Facebook Icon

No rights reserved - la conoscenza è tale solo se condivisa